Donald Trump, l’affondo su Hillary: «Fermatela con le armi»

Donald Trump torna a scavarsi la fossa da solo. Sono innumerevoli le gaffe che il candidato repubblicano alla Casa Bianca sta collezionando. L’ultima riguarda ancora una volta la rivale Hillary Clinton.

Hillary Rodham Clinton Signs Copies Of Her Book 'Hard Choices' In New York

Trump: non toccate il secondo emendamento

Durante un comizio a Wilmington, in North Carolina, Trump si è concentrato sul tema delle armi. Citando l’idea della Clinton di abolire, o quanto meno di ridimensionare fortemente, il secondo emendamento della costituzione americana, quello che riconosce il diritto al possesso delle armi per legittima difesa, il candidato repubblicano ha pronunciato una frase agghiacciante. Trump non ha ribattuto alla proposta della Clinton nel merito, ma si è lasciato andare in una dichiarazione shock: «Il popolo delle armi ha i mezzi per fermare Hillary Clinton», ha dichiarato sghignazzante.

Trump: dura replica di Hillary

Poco dopo è arrivata la replica da parte di Hillary, che in questa campagna elettorale è costretta  ribattere costantemente al suo rivale: «Attraverso le sue ennesime provocazioni si capisce il perché Trump sia pericoloso. Una persona che sta cercando di diventare presidente degli Stati Uniti deve misurare le parole e non può in alcun modo istigare alla violenza».

Le uscite di Trump sulle donne, sui disabili, sugli immigrati e più in generale sulle minoranze non gli stanno procurando molto consenso in più rispetto a quello del suo elettorato di base: i sondaggi dicono che in stati delicati come l’Ohio e l’Iowa si sta verificando il sorpasso di Hillary, mentre in Pennsylvania lo stacco a favore della candidata democratica pare aver preso sempre più quota (attestandosi a +11% sul rivale repubblicano).

Matteo D’Apolito