Forza Italia e SEL abbandonano la commissione per l’Italicum

Cresce la polemica tra Governo ed opposizioni dopo la decisione del PD di sostituire ben 10 componenti della minoranza Dem in commissione.

Forza Italia e SEL abbandonano la commissione per l'Italicum

Da anni diciamo che è una priorità cambiare la legge elettorale. Fermarsi oggi significherebbe consegnare l’intera classe politica alla palude e dire che anche noi siamo uguali a tutti quelli che in questi anni si sono fermati prima del traguardo. Ma no, noi non siamo così“. Queste le parole di Matteo Renzi su Facebook, che prosegue con un incisivo “Avanti, su tutto!“.

E Maria Elena Boschi definisce incomprensibile chi ha invocato il voto segreto, a meno che non ci sia dietro un imbarazzo legato al non votare una legge elettorale identica a quella votata dallo stesso gruppo del Senato, parlando del capogruppo di Forza Italia, Brunetta.

Cresce intanto la polemica tra Governo ed opposizioni: dopo la decisione del PD di sostituire ben 10 componenti della minoranza Dem in commissione, Sinistra Ecologia e Libertà e Forza Italia hanno annunciato l’abbandono dei lavori. E ieri, stessa scelta da parte del Movimento Cinque Stelle, ma non da parte di Scelta Civica, impegnata a proteggere gli emendamenti al voto.