Forza Italia sosterrà Spacca alle regionali delle Marche

Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia a Montecitorio, ha dichiarato a RaiNews 24 di sentire che "l'aria sta cambiando".

Forza Italia sosterrà Spacca alle regionali delle Marche

Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia a Montecitorio, ha dichiarato a RaiNews 24 di sentire che “l’aria sta cambiando. Si parlava di un 7-0 a favore della sinistra, di Renzi, del Pd, adesso sono molto più cauti, loro“. E puntualizza, dicendo che in Campania e Veneto la vittoria è certa, mentre in Liguria la candidata PD, Paita, è in difficoltà per le accuse di questi giorni, mentre Toti è quasi alla pari. E tornano contendibili anche Marche ed Umbria. E da 7-0 la sinistra può arrivare ad 1-6. Ma “anche se fosse un 4-3 per la sinistra sarebbe una sconfitta di Renzi paragonabile a quella di D’Alema nel 2000. Quello che succederà sull’Italicum nelle prossime settimane sarà determinante per le regionali, per la campagna elettorale e per l’esito elettorale“, ha continuato Brunetta.

Intanto, ad Ancona è stato siglato un accordo tra Forza Italia ed il governatore uscente, Gian Mario Spacca, ex appartenenteal PD. Il nuovo partito sosterrà la candidatura al terzo mandato di Spacca, con una firma anche sul documento politico-programmatico di legislatura. E Remigio Ceroni, coordinatore di Forza Italia, ha dichiarato che “il centrosinistra non c’è più”. E Spacca ha aggiunto che “E’ finita con questa legislatura un’esperienza iniziata nel 1997 che aveva visto la collaborazione tra partiti e comunità regionale, in particolare con i ceti medi imprenditoriali. Si è preferita, da parte del Pd, una soluzione di tipo politico pensando ad un esito elettorale ormai scontato, e che si potrà realizzare una sovrapposizione tra la burocrazia del partito e l’amministrazione regionale“.