Giovedì vertice straordinario Ue per emergenza migranti

Dopo l'ecatombe di migranti delle scorse ore, si alza una voce sola dall'Unione Europea: Francia e Germania fanno una sorta di mea culpa, prendendo posizione.

Giovedì vertice straordinario Ue per emergenza migranti

Dopo l’ecatombe di migranti delle scorse ore, si alza una voce sola dall’Unione Europea: Francia e Germania fanno una sorta di mea culpa, prendendo posizione, e il presidente del consiglio UE Tusk twitta “La situazione nel Mediterraneo è drammatica. Non si può continuare così. Non possiamo accettare che centinaia di persone muoiano quando attraversano il mare verso l’Europa. Per questo ho deciso di convocare il vertice straordinario“. Vertice che si terrà questo giovedì.

Sergio Mattarella, invece, ha telefonato al presidente greco Prokopis Pavlopoulos e in una nota ha concordato con quest’ultimo sulla necessità che l’UE rafforzi il suo ruolo nel gestire il problema dei flussi migratori nel Mediterraneo, perchè “non può sottrarsi alla prova di centinaia di migliaia di profughi che abbandonano le proprie case per sfuggire alla morte“.

Intanto, i ministri degli esteri, all’inizio della riunione del Consiglio, tenutasi in Lussemburgo, hanno osservato un minuto di silenzio.