Grillo lancia Rousseau, la piattaforma di democrazia diretta

Dopo tre mesi dall'averla annunciata, Beppe Grillo ha rivelato i dettagli della nuova piattaforma per la democrazia diretta del Movimento 5 Stelle.

Grillo lancia Rousseau, la piattaforma di democrazia diretta

Dopo tre mesi dall’averla annunciata, Beppe Grillo ha rivelato i dettagli della nuova piattaforma per la democrazia diretta del Movimento 5 Stelle, un sistema operativo che è stato più volte annunciato dai membri del partito e che, nel corso del tempo, ha mosso parecchio malumore. Lex, la prima versione che consente di chiedere l’opinione su domande a risposta chiusa, è già in funzione.

La seconda fase dovrebbe essere pronta all’inaugurazione, e consente di ampliare la partecipazione. E il progetto è stato presentato poche ore dopo la presentazione di “Sinapsi“, il progetto alternativo lanciato dagli espulsi dal partito. Rousseau consente di dare la propria opinione sulla politica nazionale, regionale ed europea, consentendo di presentare nuovi disegni di legge dal basso. E sono stati nominati 12 responsabili per le singole funzioni del servizio.

E sul blog di Grillo si legge: “A giorni sarà disponibile, anche in versione mobile, la prima release beta del sistema operativo Rousseau. Le funzioni ancora mancanti saranno completate entro l’anno, mentre verranno regolarmente recepiti i miglioramenti richiesti dagli utenti iscritti. La complessità del M5S, che dopo le ultime elezioni ha raggiunto i 1.796 eletti, rende necessario l’utilizzo di questo strumento per un movimento on line”.