La Lega sbarca in Nigeria

Ai microfoni di "“Ecg Regione Lazio” Toni Iwobi, responsabile del dipartimento federale Sicurezza ed Immigrazione della Lega nord ha fatto una serie di dichiarazioni interessanti.

La Lega sbarca in Nigeria

Ai microfoni di ““Ecg Regione Lazio”, su Radio Cusano Campus, Toni Iwobi, responsabile del dipartimento federale Sicurezza ed Immigrazione della Lega Nord, ha fatto una serie di dichiarazioni interessanti.

Innanzitutto ha affermato di credere nella politica di Salvini, che sta portando all’estero le idee della Lega Nord: proprio in questi giorni, infatti, è stata aperta una sede della Lega Nord anche in Nigeria, che al momento è composta da alcune centinaia di iscritti della Nigeria. Il Paese, infatti, sarà visitato dallo stesso Salvini a settembre, con l’obiettivo di salvare i nigeriani nel loro Paese.

E ha spiegato che il progetto è presente anche in Russia. E che Il sistema del federalismo fiscale è una realtà consolidata in Nigeria, che oggi è la prima economia africana, segnalando che in Italia tutti accusano la lega di essere razzista, contro l’immigrazione. Ma ciò che non appartiene alla Lega è proprio il razzismo, e lui ne è la dimostrazione. Ma, soprattutto, non è contro gli immigrati ma – al contrario – contro i clandestini: perchè in tutto il mondo, anche in Nigeria, l’immigrazione clandestina è reato. Ma ciò che avviene in Italia è una invasione programmata.