La lettera del medico di David Bowie

Il tempo che circonda la morte di David Bowie "ha avuto un profondo effetto su di me e molte persone con cui lavoro".

La lettera del medico di David Bowie

Il tempo che circonda la morte di David Bowie “ha avuto un profondo effetto su di me e molte persone con cui lavoro”, ha scritto il dr. Mark Taubert, un medico che si occupa di cure palliative in una lettera aperta condivisa dal figlio di Bowie.

Nella lettera, Taubert ha elogiato l’ultimo album di Bowie, “Blackstar,” per i suoi “riferimenti, accenni e allusioni” e “messaggio di addio”, che coincidevano con la morte del cantante.

“Molte persone con cui parlo come parte del mio lavoro pensano che la morte avvenga prevalentemente negli ospedali, ma presumo che tu abbia scelto di morire a casa, pianificandola nel dettaglio”, ha scritto Taubert. “Questo è uno degli nostri obiettivi delle cure palliative”.

Egli cita anche una donna che ha un cancro avanzato: Taubert e la donna hanno condiviso la passione per la musica di Bowie, ed ha parlato del modo in cui le piacerebbe morire. “Abbiamo parlato di una buona morte, dei momenti finali e di come questi in genere sembrano. E abbiamo parlato delle cure palliative e come possono aiutare”, ha scritto Taubert.

“Entrambe ci siamo chiesti come potrebbe essere stato intorno a te quando hai avuto il tuo ultimo respiro e se qualcuno ti teneva la mano. Credo che questo era un aspetto della visione che lei aveva dei suoi momenti finali, e cercava di trovare un modo per esprimere questo desiderio più personale a me, una persona relativamente sconosciuta”.

Bowie è morto il 10 gennaio.