Obama presenta piani per chiusura Guantanamo

Il presidente Barack Obama Martedì ha chiesto la chiusura del centro di detenzione di Guantanamo Bay.

http://stores.ebay.it/DR-DISTRIBUZIONEAUTORICAMBI/

Il presidente Barack Obama Martedì ha chiesto la chiusura del centro di detenzione di Guantanamo Bay, per raggiungere un obiettivo che si era prefissato prima di ottenere la presidenza.

Il piano che stiamo proponendo non è solo relativo a chiudere la struttura di Guantanamo. Non si tratta solo di occuparsi dell’attuale gruppo di detenuti (compito già arduo per via del modo in cui sono stati arrestati e per ciò che è successo), si tratta di chiudere un capitolo della nostra storia“: queste le parole di Obama. “Mantenere questa struttura aperta è contrario ai nostri valori“, ha proseguito. “Essa mina la nostra posizione nel mondo, in quanto viene visto come una macchia sul nostro modo di mantenere alti i diritti umani”.

Obama ha delineato un progetto che coinvolge il trasferimento della maggior parte dei detenuti in altri paesi, spostando il resto – che non possono essere trasferiti all’estero perché ritenuti troppo pericolosi – in una struttura di detenzione non ancora definita negli Stati Uniti. Ma i repubblicani, al Congresso, non hanno perso tempo ad esprimere la loro opposizione alla proposta dell’amministrazione.

I funzionari del governo hanno detto martedì mattina che il piano porterebbe ad individuare 13 potenziali siti degli Stati Uniti per i trasferimenti. I funzionari hanno aggiunto, tuttavia, che le restrizioni sui finanziamenti hanno impedito ai pianificatori del Pentagono di definire i dettagli precisi per la conversione delle prigioni in centri di detenzione per i terroristi accusati. Dal momento che la legge attuale impedisce l’utilizzo di fondi per chiudere le carceri, non erano in grado di condurre un calcolo dei costi approfondito.