Paura a Londra, killer accoltella i passanti. Un morto e cinque feriti.

terrorismo

Torna la paura in Europa. Questa volta a Londra. Un ragazzo di 19 anni armato di coltello si è recato nel centro della capitale, a Russell Square, e ha ucciso a coltellate una cittadina americana che si trovava a pochi passi da lui. Altre cinque persone invece sono rimaste ferite, ma non sarebbero in pericolo di vita.

La polizia è intervenuta immediatamente

terrorismo

La polizia, che è intervenuta non appena ricevuta la segnalazione, è riuscita a neutralizzare il ragazzo con una scarica elettrica di un taser e lo ha trascinato in ospedale. La polizia riferisce di «problemi mentali», ma non è esclusa la pista terroristica. I responsabili delle forze dell’ordine hanno dichiarato di «mantenere ampie vedute riguardo al movente e di conseguenza il terrorismo rimane una delle linee che ci sentiamo in dovere di esaminare». Il killer è un norvegese di origini somale,

se al momento ci sono ancore poche informazioni. Non è chiaro se il ragazzo sia legato a qualche gruppo terroristico o se ha reagito di sua spontanea iniziativa.

La reazione del sindaco Khan

sindaco londra-2

I feriti, ha fatto sapere Mark Rowley dello Scotland Yard, sono di nazionalità britannica, australiana, americana e israeliana. Il sindaco di Londra Sadiq Khan ha invitato la popolazione a rimanere “calma e vigile“. La sicurezza  è “numero uno”- si è affrettato a dichiarare “Ho parlato con il commissario e il vice commissario – ha continuato Khan, mi hanno assicurato che le nostre forze di polizia stanno lavorando molto duramente per indagare su quanto accaduto e per fare in modo che tutti noi possiamo sentirci al sicuro”. “Vi prego di riferire ogni cosa sospetta alla polizia. Tutti noi abbiamo un ruolo vitale da giocare come occhi e orecchie dei nostri servizi di polizia e di sicurezza per fare in modo che Londra sia protetta”

Brunello Colli