Salvini: chi non appoggia Zaia si autoesclude

Chi non appoggia il candidato Zaia si autoesclude. Così dichiara Salvini , leader della Lega “Non esiste nessuna doppia candidatura, il candidato era ed è Luca Zaia, chi non e’ d’accordo ha un mondo davanti a se, che non è in Lega”.

Così Matteo Salvini commenta le tensioni che sono emerse in Veneto tra il sindaco di Verona Flavio Tosi e Luca Zaia.

Non si parla di espulsione ma le tensioni sono forti. Salvini ribadisce che chi non sostiene Luca Zaia non può far parte della lega: “Su Zaia non si discute, chi lo mette in discussione, si mette fuori gioco: se c’è qualche leghista che ha tempo da perdere per beghe interne si accomodi fuori”così commenta un’eventuale espulsione di Tosi. “Se Tosi vuole litigare col mondo, il problema non e’ mio”. Così conclude ma esclude un’espulsione.