Ungheria: estrema destra Jobbik al parlamento

Il partito xenofobo ed antisemita ungherese Jobbik, schierato nell'estrema destra, ha vinto una elezione suppletiva nell'ovest del Paese.

Ungheria: estrema destra Jobbik al parlamento

Il partito xenofobo ed antisemita ungherese Jobbik, schierato nell’estrema destra, ha vinto una elezione suppletiva nell’ovest del Paese, dove sono state tenute le elezioni per la sostituzione di un seggio parlamentare liberatosi a causa della morte di un deputato di Fidesz, il partito di destra del governo.

Il candidato di Jobbik, che ha vinto per la prima volta un seggio con il sistema maggioritario, si chiama Lajos Rig, ed ha ottenuto il 35% dei voti. Al secondo posto il candidato Fidesz, con il 34%, e terzo il partito socialista col 27%.

Tutti i leader dei partiti hanno fatto una grande campagna elettorale nella circoscrizione, vestendo la votazione con un forte significato nazionale, e il partito di governo ha sentito il forte peso degli scandali degli ultimi mesi come il fallimento di un’agenzia di intermediazione finanziaria, la quale ha causato un buco di miliardi appartenenti a piccoli risparmiatori. La vittoria di Jobbik è un colpo fondamentale, perchè in Ungheria ora si attesta come secondo partito nazionale, proponendosi come diretto concorrente del Fidesz al prossimo governo.